Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

La calma prima del … delirio

Un caldo e afoso sabato di metà giugno nella nostra piccola cittadina in mezzo alla pianura padana. Per le strade solo pochi temerari affrontano il caldo e l’umidità opprimente. Nelle case i condizionatori la fanno da padrone accompagnati dal sottofondo delle partite dei mondiali.

Tutto è calmo e tranquillo … fino a che non arriverà sera, e la “notte bianca di Reggio” chiamerà nel centro cittadino ogni sorta di personaggi. Da quelli che “odio il casino, ma questa sera non c’era altro” a quelli condannati dalla loro natura a dover rimanere in giro fino all’alba, non importa in che condizioni ci si arrivi.

Confesso che questo tipo di eventi non mi ha mai entusiasmato, il mio primo pensiero non è mai stato “questa sera c’è da fare del bello!!” ma è sempre stato “c’è caldo, confusione e troppa gente che mi sta troppo vicino”. Nonostante questo, come terapia per la mia cronica asocialità latente mi butterò nel delirio di questa serata. Chissà … magari miglioro.

Annunci

12 giugno 2010 - Posted by | Diario di bordo | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: