Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Fight Ricky, fight!

Fight

Image via Wikipedia

Direi che questo è l’imperativo che mi perseguita ultimamente. Procedere in ogni campo con le unghie e con i denti, senza nulla che sia semplice.

Dal lavoro, con continue complicazioni, al rapporto con i colleghi sempre “intenso”, passando per il teatro dove non senza difficoltà ho chiuso l’esperienza con la “Zia di Carlo” e subito mi ritrovo a dare difficili risposte, concludendo con gli amici che vedo solo il fine settimana o durante poche serate dove si ha più voglia di andare a letto che di uscire.

In aggiunta, ho ripreso a ballare tango (neanche il tempo me lo regalassero…) e anche qui sono riuscito a complicare un pochino le cose.

Speriamo solo che il gong di fine ripresa arrivi alla svelta, nel frattempo fight Ricky, fight!

30 ottobre 2010 Posted by | Diario di bordo | , , , , | Lascia un commento

Il polpo è morto la piovra è viva

Berlusconi Fail - Lodo Alfano Rejected
Image by 4v4l0n42 via Flickr

Alcune notizie interessanti che non so se sono passate nei telegiornali Rai e Mediaset:

  •  Hanno dato un pugno in faccia a Capezzone. Partito il solito sciame di condanna al gesto e solidarietà a Capezzone. Nessuno che si sia permesso di dire la verità: “chi semina vento raccoglie tempesta”.
  • La magistratura di Roma ha concluso le indagini sulla casa di Montecarlo: non è stato commessa nessuna frode e non ci sono estremi di sorta per alcuna azione penale. Il sottotitolo è: “Ci hanno rotto le scatole per mesi con una montatura e nel frattempo si sono dimenticati di governare l’Italia”
  • In un’autorevole classifica estera sulla percezione della corruzione l’Italia è nuovamente scesa in classifica. Nella stessa classifica è preceduta addirittura dal Rhuanda. Adesso voglio vedere chi avrà il coraggio di dire che non siamo un paese da terzo mondo.
  • Nel mondo politico tiene banco il tema giustizia con al centro il famoso Lodo Alfano. Nel frattempo Berlusconi cambia versione tre volte sulla questione dicendo prima di non aver chiesto nulla, poi ammettendo che è una questione pressante. Anche qui nessuno dice la verità apertamente: se la Corte Costituzionale dichiarasse il “legittimo impedimento” incostituzionale, riaprerebbe il processo “Mills” e potrebbe arrivare a sentenza in tempi brevi.

Per fortuna tutti i telegiornali ci hanno informato sulla notizia più importante del giorno: il polpo Poul è morto.  Sarà perchè è l’unica cattiva notizia per la quale il nostro governo (e il suo premier) sono estranei?

26 ottobre 2010 Posted by | Politica | , , | Lascia un commento

Scacco matto

via Flickr”]Scacco Matto!

In Val di Susa gli abitanti sono stati manganellati, a Cagliari i pastori sono stati manganellati, a Tersigno i cittandini sono stati manganellati,  a Venezia all’università Ca’ Foscari gli studenti sono stati tenuti fuori dalla cerimonia di apertura dell’anno accademico da forze in assetto antisommossa.

Tutti questi eventi (e altri non citati) hanno un minimo comune denominatore. Il popolo per costituzione sovrano, ha perso da tempo scettro e  corona.

Al re è rimasta si e no una stola per salvaguardare le parti più intime, mentre cortigiane, faccendieri, nani e ballerine lo deridono, lo picchiano e se ne fan beffe.

La mia unica speranza rimangono gli schacchi, dove quando il re cade il gioco finisce e finisce per tutti. A quel punto si ricomincerà una nuova partita, dove tutti ripartiranno dal punto di partenza del proprio schieramento.

25 ottobre 2010 Posted by | Società | , , , | Lascia un commento

Alea iacta est

Alea iacta est

Image by andedam via Flickr

La magia del teatro si è manifestata ancora una volta. Sabato si è conclusa con un successo la replica de “La zia di Carlo”. Tanti applausi da un pubblico divertito e soddisfatto hanno lasciato una scia di euforia credo in tutti i membri della “Zimmer Frei”.

Scia, proseguita anche ieri sera, con compliementi di persone che mi hanno riconosciuto cinque mesi dopo avermi visto a teatro e chiedendomi se lo spettacolo “Tutti pazzi per Woody” era ancora in scena in qualche teatro. Una scia che mi rende ancora più difficile il prendere la decisione di non partecipare a due spettacoli che mi hanno proposto. Seguire quest’onda ora sarebbe molto semplice e accontenterei anche alcuni amici. Il no potrebbe essere visto come un atteggiamento da “divo”.

La realtà è che al momento ho uno spettacolo che è prioritario (Macbeth a maggio prossimo), e non voglio riempirmi di impegni, ben sapendo che non ho la volontà di dedicare altro tempo libero al teatro.

Come disse Cesare sul rubicone: “il dado è tratto”. So di aver preso una decisione giusta anche se  fa un po’ male (per primo a me).

24 ottobre 2010 Posted by | Teatro | , , , , , | Lascia un commento

La zia di Carlo /gran finale

Gran Finale
Image by Conanil via Flickr

Domani ore 21.00 al teatro Metropolis di Bibbiano (RE) va in scena l’ultima (almeno per ora) replica de “La zia di Carlo”. Dopo mesi di fatiche, preplessità e prove la compagnia Zimmer Frei Theater è in dirittura d’arrivo.

La prima (sabato scorso) a Cadelbosco Sopra (RE) è andata bene. Il pubblico si è divertito e gli attori pure. Ora rimane solo da chiudere in bellezza, con un teatro che si preannuncia pieno già in prevendita.

Per chi non c’era è l’ultima occasione per godersi una bella serata a teatro, mentre a chi non ci sarà rimarrà solo il rimpianto.

20 ottobre 2010 Posted by | Teatro | , , , | Lascia un commento

Suicidal tendencies

Hell is warmer
Image by quinn.anya via Flickr

Fuggire dalla vita ad alcune persone, a volte, appare come l’unica possibilità, il solo e unico rimedio, ma non di rado chi si avvia per questa strada dimentica (per fortuna) che la vita corre veloce e non è facile lasciarsela alle spalle.

Un’altra cosa che chi fugge dimentica è il dolore che causa. Il suicidio è un’atto di vigliaccheria e il tentarlo e non riuscirvi è doppiamente da vigliacchi.

Scisso tra sollievo, dispiacere e rabbia, ringrazio per un fallito tentativo con il cuore stretto in una morsa di dispiacere nel vedere tanto malessere in una persona a me cara.

La mia mente però non può tacere che colui che ha provato a farla finita ha condannato i suoi cari ad anni di futura sofferenza e con un gesto ha prenotato un posto di prima classe all’inferno.

19 ottobre 2010 Posted by | Diario di bordo | , , | Lascia un commento

In fondo al tunnel

Pozzo di S.Patrizio: luce in fondo al tunnel
Image by Tamurello via Flickr

Tutti voi, almeno una volta nella vita, avrete percorso delle strade di montagna. La caratteristica che hanno in comune è che sono in salita e in alcuni tratti ci sono dei tunnel.

Ebbene questa settimana ho attraversato il mio tunnnel. E’ stata una settimana intensa, difficile, a volte buia, ma alla fine, come quando esci da una galleria, sono stato accecato da una luce abbagliante, sfolgorante.

Il percorso è stato difficile, tra giornate di lavoro complicate e a volte lunghissime e sere completemente occupate dalle prove per “La zia di Carlo”. Nel mezzo due persone a cui augurare buon compleanno e amici trascurati.

Alla fine ieri sera il sipario si è aperto, la neonata compagnia Zimmer Frei ha debuttato. Teatro pieno, spettacolo andato bene e pubblico spero soddisfatto. A fine serata la riconciliazione con amici e amiche che ormai mi davano per disperso e pizzata finale.

Il ritorno a casa a notte inoltrata è stata la luce in fondo al tunnel (paradossale ma vero) e il riposo di oggi la giusta ricompensa per una settimana un po’ delirante.

Ora non rimane che aspettare la prossima galleria, dato che giovedì si replica lo spettacolo in quel di Bibbiano, dove tra l’altro siamo attesi con ansia da un numeroso pubblico dopo il successo della scorsa stagione. Per cui come cantavano i Queen: The show must go on.

17 ottobre 2010 Posted by | Diario di bordo | , , | Lascia un commento

In licenza premio

Cover of "Fronte del Palco"
Cover of Fronte del Palco

Reduce da un matrimonio, mi preparo per andare a finire la serata in tutta scioltezza al cinema con amici. Il tutto in preparazione di una settimana che si preannuncia piuttosto fitta di impegni. Come sempre il lavoro incalza, ma i prossimi giorni mi vedranno molto impegnato anche sul fronte teatrale (potrei chiamarlo fronte del palco), per non parlare di un paio di persone a cui dovrò fare gli auguri (se non voglio che mi scortichino vivo) di compleanno.

Oggi sono un po’ come un militare che è in licenza premio (e se la gode), ma sa che tra qualche ora torna al fronte, per cui deve preparare armi e bagagli.

Nei prossimi giorni cercherò di aggiornarvi quanto più puntualmente riuscirò.

10 ottobre 2010 Posted by | Diario di bordo | , , , , , | Lascia un commento

Voyeurismo

HBO Voyeur - EEUU
Image by Arturo de Albornoz via Flickr

Il brivido di guardare le vite degli altri senza essere notati. La possibilità di giudicare senza doversi confrontare con chi esaminiamo.

La notizia della morte di una ragazzina data alla madre tramite cellulare da giornalisti mentre è in corso la diretta televisiva.

Nessun pudore, nessun rispetto ne per i vivi ne per i morti.

Giornalisti in caccia di lacrime, disperazione e urla. Telespettatori che guardano come se trasmettessero un film poliziesco, anzi peggio, non si scollano dallo schermo, perchè c’è il brivido del voyeur.

Meglio del grande fratello, meglio di qualunque reality. Mancano solo le immagini di quando è stato compiuto l’omicidio. Ma non disperiamo, forse la prossima volta l’assassino avrà il buon gusto di filmarsi col cellulare e pubblicare il video su youtube.

Nel frattempo si fa il giro dei canali televisvi come vampiri a caccia di sangue e dolore.

8 ottobre 2010 Posted by | Società | , , , | 1 commento

Cicciolina era meglio

Italian porn-star, singer, and politician Ilon...

Image via Wikipedia

Per me il partito dell’amore rimane quello fondato da Cicciolina. Un movimento chiaramente senza senso politico, fatto da porno-star, che non nascondevano il loro mestiere e i loro gusti.

Oggi abbiamo il partito dell’amore … a pagamento o per interesse. Formato da persone legate alla massoneria, alla mafia. Politici che nascondono i loro loschi affari e le loro abitudini (sesso&droga, senza rock&roll) dietro la maschera perbenista.

Gente che ha depenalizzato qualunque reato per comodo come ad esempio l’ormai famigerato falso in bilancio. Ma non si sono fermati li. Hanno depenalizzato anche il reato di attentato alla costituzione e il retato di attentato all’integrità dello stato.

Dal 9 ottobre sarà abrogato anche il reato di banda armata. Nonostante viviamo tempi in cui la parola terrorismo è di uso quotidiano. Chissà come reagirà Belpietro alla notizia.

3 ottobre 2010 Posted by | Politica | , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: