Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Alea iacta est

Alea iacta est

Image by andedam via Flickr

La magia del teatro si è manifestata ancora una volta. Sabato si è conclusa con un successo la replica de “La zia di Carlo”. Tanti applausi da un pubblico divertito e soddisfatto hanno lasciato una scia di euforia credo in tutti i membri della “Zimmer Frei”.

Scia, proseguita anche ieri sera, con compliementi di persone che mi hanno riconosciuto cinque mesi dopo avermi visto a teatro e chiedendomi se lo spettacolo “Tutti pazzi per Woody” era ancora in scena in qualche teatro. Una scia che mi rende ancora più difficile il prendere la decisione di non partecipare a due spettacoli che mi hanno proposto. Seguire quest’onda ora sarebbe molto semplice e accontenterei anche alcuni amici. Il no potrebbe essere visto come un atteggiamento da “divo”.

La realtà è che al momento ho uno spettacolo che è prioritario (Macbeth a maggio prossimo), e non voglio riempirmi di impegni, ben sapendo che non ho la volontà di dedicare altro tempo libero al teatro.

Come disse Cesare sul rubicone: “il dado è tratto”. So di aver preso una decisione giusta anche se  fa un po’ male (per primo a me).

Annunci

24 ottobre 2010 Posted by | Teatro | , , , , , | Lascia un commento

La zia di Carlo /gran finale

Gran Finale
Image by Conanil via Flickr

Domani ore 21.00 al teatro Metropolis di Bibbiano (RE) va in scena l’ultima (almeno per ora) replica de “La zia di Carlo”. Dopo mesi di fatiche, preplessità e prove la compagnia Zimmer Frei Theater è in dirittura d’arrivo.

La prima (sabato scorso) a Cadelbosco Sopra (RE) è andata bene. Il pubblico si è divertito e gli attori pure. Ora rimane solo da chiudere in bellezza, con un teatro che si preannuncia pieno già in prevendita.

Per chi non c’era è l’ultima occasione per godersi una bella serata a teatro, mentre a chi non ci sarà rimarrà solo il rimpianto.

20 ottobre 2010 Posted by | Teatro | , , , | Lascia un commento

In fondo al tunnel

Pozzo di S.Patrizio: luce in fondo al tunnel
Image by Tamurello via Flickr

Tutti voi, almeno una volta nella vita, avrete percorso delle strade di montagna. La caratteristica che hanno in comune è che sono in salita e in alcuni tratti ci sono dei tunnel.

Ebbene questa settimana ho attraversato il mio tunnnel. E’ stata una settimana intensa, difficile, a volte buia, ma alla fine, come quando esci da una galleria, sono stato accecato da una luce abbagliante, sfolgorante.

Il percorso è stato difficile, tra giornate di lavoro complicate e a volte lunghissime e sere completemente occupate dalle prove per “La zia di Carlo”. Nel mezzo due persone a cui augurare buon compleanno e amici trascurati.

Alla fine ieri sera il sipario si è aperto, la neonata compagnia Zimmer Frei ha debuttato. Teatro pieno, spettacolo andato bene e pubblico spero soddisfatto. A fine serata la riconciliazione con amici e amiche che ormai mi davano per disperso e pizzata finale.

Il ritorno a casa a notte inoltrata è stata la luce in fondo al tunnel (paradossale ma vero) e il riposo di oggi la giusta ricompensa per una settimana un po’ delirante.

Ora non rimane che aspettare la prossima galleria, dato che giovedì si replica lo spettacolo in quel di Bibbiano, dove tra l’altro siamo attesi con ansia da un numeroso pubblico dopo il successo della scorsa stagione. Per cui come cantavano i Queen: The show must go on.

17 ottobre 2010 Posted by | Diario di bordo | , , | Lascia un commento

Zimmer frei theatre

"vacancy" / "room to let"

Image via Wikipedia

Zimmer Frei tradotto dal tedesco significa camere libere. Ora restringiamo il campo:

  1. non ho iniziato nessun corso di tedesco
  2. non ho aperto un bed & breakfast
  3. non è un invito a entrare in camera mia

Ieri sera dopo un doppio turno di votazioni (eravamo indecisi tra sistema maggioritario o proporzionale con eventuale quota premio per la stabilità di governo) si è deciso il nome ufficiale della compagnia allievi MaMiMo che porterà in scena “La zia di Carlo” il prossimo ottobre.

L’ultima, decisiva votazione, tra visi tesi (per le risate) e nervi a fior di pelle (manca un mese alla prima) ha visto soccombere l’alternativa di chiamare la neo-nata compagnia “Tamerici Arse” in favore del più internazionale (e altrettanto incomprensibile) Zimmer Frei Theatre.

Per riservatezza (e un po’ anche per pudore misto a vergogna) non posso rivelarvi le altre proposte, vi basti sapere che è stata una decisione ardua tra 6/7 alternative. Una decisione che poteva essere compiuta solo da donne e uomini valorosi, quali quelli che compongono la compagnia.

Ora sotto con memoria, prove, abiti, oggettistica, ecc.

16 settembre 2010 Posted by | Teatro | , , , | Lascia un commento

Dovrei

One Day at the Theatre

Avrei voluto inserire questo post sotto la categoria “teatro”, ma (leggendo capirete perchè) ho preferito inserirlo nel diario di bordo.

Dovrei (come scritto nel titolo) studiare e fare memoria per “La zia di carlo“. Uso il verbo dovere perchè le intenzioni della compagnia sono quelle di andare in scena a metà ottobre, per cui il tempo inizia a scarseggiare. Una persona neanche tanto saggia, ma coscienziosa, si limiterebbe a prendere il copione, isolarsi per un’oretta o due al giorno e impararsi la parte, in attesa dell’imminente ripresa delle prove.

Purtroppo la natura mi ha fatto poco coscienzioso per cui nonostante il cervello mi ripeta incessantemente di studiare, io assecondo il mio istinto e sfidando il caldo torrido che mal sopporto, vado a giocare a uno sport nel quale sono totalmente negato (anche per limiti d’altezza) quale la pallacanestro.

Per oggi sipario chiuso, nella speranza che la voglia mi torni alla svelta, altrimenti sono casini.

25 agosto 2010 Posted by | Diario di bordo | , , , , | Lascia un commento

La zia di Carlo /3

Ciurma, nei precedenti post vi avevo lasciato in sospeso… e so che vi stavate chiedendo come andrà a finire con “La zia di Carlo”.

Ebbene ecco le ultime novità:

  1. la rappresentazione è quasi certo si farà e la “prima” potrebbe essere sabato 16 ottobre 2010 a Cadelbosco (RE)
  2. ci sono buone probabilità che lo spettacolo venga replicato giovedi 21 ottobre 2010 a Bibbiano (RE)

Per voi ciurma, non ho badato alla scaramanzia e vi ho anticipato date e luoghi che sarebbe meglio comunicare solo quando sono certe, per cui apprezzate lo sforzo, segnatevi le date e non mancate!

Dal canto mio vi terrò puntualmente informati di eventuali variazioni e dello stato di avanzamento dell’opera.

p.s.

Per chi non sapesse ecco i link ai post precedenti: post1post2

30 luglio 2010 Posted by | Teatro | , , , | 3 commenti

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: