Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Poveri comici

Vorrei esprimere la mia solidarietà ai comici. So che state vivendo anni difficili, in televisione ormai la satira è quasi bandita, sui giornali non pubblicano che qualche vignetta ogni tanto, i teatri hanno sempre meno soldi.

Ma questo non è il peggio. I nostri politici gli hanno anche rubato il mestiere. Non ci credete? Leggete la prossima battuta (una delle più belle sentite ultimamente)

“Ci sono rimasto male quando ho saputo che Bocchino era un deputato e non un punto del nostro programma”

Questa frase non l’ha detta Grillo, Hendel, Paolo Rossi, uno dei Guzzanti o altri.

Questa sagace ironia è del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in persona.

Adesso (se mai ce n’era bisogno) abbiamo la certezza di un Presidente comico.

1 agosto 2010 Posted by | Politica | , , , , , , | Lascia un commento

Viva il 2 giugno

Il due giugno è la festa della Repubblica italiana. L'Italia va festeggiata perchè non esiste un altro paese al mondo che sia paragonabile.

Ho iniziato la giornata guardando uno speciale della BBC che tentava di spiegare a chi non vive in Italia il "fenomeno Berlusconi", seguito a ruota da un'intervista a Travaglio.

Deciso a non farmi abbattere dalla TV, sono tornato, insieme ad alcuni amici nella mia amata città natale e in piazza ho ascoltato il sindaco che con parole soft si mostrava risentito della politica del governo.

E' poi toccato al comico Paolo Rossi leggere i primi dodici articoli della nostra costituzione e con sagaci battute far capire quanto è importante.

Alla fine il tutto è stato concluso da un concerto di un gruppo locale.

Ho concluso che l'onestà in Italia è difesa da stranieri, persone escluse dai media istituzionali e dai comici.

Viva l'Italia (un po' meno gli italiani).

2 giugno 2010 Posted by | Diario di bordo | , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: