Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Gomma a terra

C'hai una gomma?

C’hai una gomma? (Photo credit: niko.chan)

Vi è mai capitato di bucare un pneumatico della macchina? Magari di sera, magari d’inverno mentre cade una pioggia fredda e incessante?

Spero per voi di no, ma vi voglio raccontare lo stato d’animo di quei momenti. La prima emozione che ti coglie è la rabbia perchè pur sapendo di non avere fatto nulla di sbagliato, sei costretto a subire un danno.

Esci dalla macchina e ti inzuppi d’acqua e ti senti umile. Si perchè la pioggia rende umili. Rimaniamo tutti infreddoliti e bagnati fino alle ossa mentre sei li che cerchi di montare il “ruotino”, quello con il cerchione rosso.

Rosso come il pericolo, ma non per segnalarlo agli altri veicoli, ma per ricordarlo a te, perchè devi sapere che sarebbe molto più sicuro girare con una ruota bucata piuttosto che con quella specie di gomma inventata dal demonio.

Una volta finito, ti trovi al buoio, fradicio, stanco, sporco, forse un po’ impaurtito… e la parte più pericolosa deve ancora arrivare.

Guidare con il marchio del diavolo fino a un gommista per magari sentirsi dire che le gomme da cambiare sono due mentre tu speravi di ripararne una.

Alla fine, dopo che ti ritrovi cornuto e mazziato, devi (e il “devi” è obbligatorio!) trovare la forza per ripartire con l’obiettivo di goderti un nuovo viaggio. Questa è la parte più complicata e stramaledettamente difficile di tutta questa breve storia, ma è anche la più importante.

***

Alla mia Giulia Gibbs e alle piccole città come Rovereto sul Secchia.

Annunci

10 luglio 2012 Posted by | Diario di bordo | , , , , , | 2 commenti

A teatro per i terremotati!!!

Spettacolo Teatrale "La piccola città" - PRO-ROVERETO SUL SECCHIA

Spettacolo teatrale il cui RICAVATO sarà INTERAMENTE DESTINATO alla costruzione di infrastrutture necessarie alla crezione di una “provvisoria” ROVERETO SUL SECCHIA.

Vi aspettiamo al Teatro Piccolo Orologio – Giovedì 28 giugno ore 21.00 – Venerdì 29 giugno ore 21.00

Il biglietto costerà 10€ e il ricavato verrà interamente destinato ad opere di movimentazione terra e preparazione dei terreni per la costruzione di una Rovereto 2, che possa ricreare le premesse ad una rinascita della dimensione sociale del paese dopo il terremoto.

Per info e prenotazioni:

– all’indirizzo: circo.stanze.teatro@gmail.com

– contattando il numero 340.963.2040

*******************

«La piccola città [Grover’s Corners] non vuole essere il quadro della vita in una comunità del New Hampshire, nè un’ipotesi sulle condizioni di esistenza dopo la morte (quello è semplicemente un elemento che ho preso dal Purgatorio di Dante). È il tentativo di trovare un valore supremo per tutti i piccoli eventi della nostra vita quotidiana. È una pretesa, una rivendicazione, cui ho cercato di dare la massima assurdità possibile, mettendo la cittadina sullo sfondo delle sterminate dimensioni del tempo e dello spazio. Le parole che ricorrono continuamente in questa commedia sono “centinaia”, “migliaia”, “milioni”. Le gioie e i dolori di Emily, le sue lezioni di algebra e i suoi regali di compleanno, che valore ha tutto questo quando consideriamo i milioni di ragazze che hanno vissuto, che vivono e che vivranno? Ogni aspirazione individuale a una realtà assoluta può solo essere interiore. E qui il metodo di allestimento trova la sua giustificazione […]. La nostra pretesa, la nostra speranza, la nostra disperazione sono nella mente, non nelle cose, non nella “scenografia”. Molière diceva che per fare del teatro gli bastavano una pedana e un paio di passioni. A questa commedia bastano due metri quadrati di assi e la passione di sapere che cosa significhi per noi la vita». Thornton Wilder

Gli interpreti:

– Tamara Bonacini

– Franco Bonilauri

– Donatella Borghi

– Ezio Brambilla

– Oleg Buhna

– Elena Caserini

– Riccardo Iotti

– Francesco Lucenti

– Stefania Nizzoli

– Paolo Sola

– Greta Tamagnini

– Nicola Trolli

– Roberta Urselli

– Cecilia Di Donato (regia)

18 giugno 2012 Posted by | Teatro | , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: