Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Pizza, ladri e magia

Serata strana quella di ieri. Con gli avventurieri del S.E.I. 2010 ci siamo ritrovati per una rimpatriata in pizzeria. Devo dire che vedere tutto il gruppo (tranne uno che è in Brasile) è stato bello ed emozionante, si è ricreata in un attimo la stessa sintonia che aleggiava a Savoniero.

La serata è filata via piacevolmente tranquilla, tra chiacchere, canzoni, baci e abbracci. Nonostante una temperatura torrida il clima al tavolo era frizzante e godibilissimo.

Finita (tardi) la cena ci siamo spostati dove ci eravamo incontrati a inizio serata, cioè davanti all’Officina delle Arti, l’ombelico del nostro mondo teatrale. Lì abbiamo trovato il nostro finale a sorpresa. Il “gestore” dell’atelier di fianco a quello del Mamimo ci informa che i ladri sono entrati in O.d.A.

A quel punto scatta un controllo generale e ci accorgiamo in pochi minuti che in tutti gli atelier è stato tentato lo scasso e in quasi tutti è riuscito.

Per fortuna quello che è stato rubato è poca cosa rispetto ai danni che si potevano rischiare e l’atelier Mamimo non ha subito infrazioni di sorta.

E così, con un misto di stupore, rabbia, impotenza e schifo ci siamo trovati di nuovo a fare inconsapevolmente gruppo e alla fine ci sono stati solo affettuosi saluti e la voglia di rivedersi e non perdersi di vista.

La magia si è ripetuta a dispetto tutto e questa è stata la squisita cigliegina su una torta dolce/amara.

Annunci

6 luglio 2010 Posted by | Diario di bordo | , , , , | Lascia un commento

S.E.I. 2010 – PARTENZA

Lo Stage Estivo Intensivo 2010 inizia!

Terza partecipazione e sempre la stessa voglia di andare e per una settimana staccare dal mondo, entrare in quel tunnel fatto di copioni, esercizi di movimento, diaframmi che spingono, registi e “attori” che lavorano otto ore (minimo) al giorno con passione per poi ritrovarsi amici la sera.

Per una settimana cari lettori del blog (esistete, siete timidi e non lasciate commenti, ma ho la prova che mi leggete in diversi e quotidianamente) vi lascerò soli.

Durante l’anno solo raramente mi percepisco come attore. Questa è una di quelle occasioni e in più questa emozione dura per una settimana, per cui ciao a tutti, io m’incammino in direzione di Savoniero. Al ritorno non mancherò di raccontare quanto più possibile.

20 giugno 2010 Posted by | Teatro | , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: