Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Il lavoro nobilita l’uomo

Se mai c’è stato un periodo nella storia dove il lavoro ha nobilitato l’uomo, credo che sia passato e dimenticato quel tempo. Per la maggior parte delle persone il lavoro è il modo per raccogliere i soldi necessari a far fronte alla propria vera vita.

I meno fortunati devono reperire le risorse per campare, mentre i più fortunati possono pensare a quale attività o passione possono dedicarsi con quanto guadagnato con il proprio mestiere. Solo pochissimi hanno il piacere di vedere le proprie passioni coincidere con la remunerazione.

A questo punto quello che nobilita l’uomo cos’è? Forse i sacrifici che si fanno per coltivare interessi nel poco tempo a disposizione.

L’uomo “nobilitato” credo sia quello che nonostante tutto ha la forza di guardarsi attorno, cercando di migliorare se stesso e applicando la sua forza d’animo senza interessi o secondi fini.

Annunci

7 giugno 2010 Posted by | Diario di bordo | , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: