Ricky

l'acqua cheta che macina i ponti

Saldato il debito con le iene

Questa mattina, stranamente mattiniero e attivo fin dal risveglio, sono andato a pagare la multa che ho preso a gennaio ma recapitatami quasi 5 mesi dopo.

Questo mi serva come monito, quando mi sveglio di buon umore e attivo, faccio sempre delle cavolate. Tornato a casa sono andato a rileggere quello che scrissi quando mi arrivò a casa la ormai nota busta verde, per vedere se a distanza di tempo e a freddo avrei sottoscritto ancora il post.

Ebbene si, oggi vi posso confermare che tutto quello che scrissi lo penso ancora nonostante nel frattempo non mi siano arrivati altri verbali e non abbia avuto altri contatti con le iene in divisa.

Ora, libero dal debito e senza pendenze posso ribadire in tutta libertà che non ero e non sono amico dei vigili urbani.

Annunci

18 agosto 2010 Posted by | Diario di bordo | , , | 1 commento

Iene in divisa

Perchè i vigili urbani non mi danno mai un motivo per dubitare del fatto che sono la peggiore razza in divisa che circoli in Italia? Ma Veniamo ai fatti: mi viene recapitato un verbale a casa. Apro la busta tra l’incuriosito e l’incazzato e leggo che in data 29/01/10 (4 mesi e mezzo addietro!!!) una pattuglia di vigili urbani passando lungo la via emilia ha notato la mia macchina in sosta dove non si poteva e mi ha elevato (si dice così?) un verbale di 38 eur.

Fin qui direte voi, nulla di strano… lo strano è che (testuale dal verbale) “L’infrazione non è stata immediatamente contestata, poichè, vista l’assenza del conducente, l’elevato numero di veicoli da sanzionare e altre chiamate urgenti dalla Centrale Operativa, gli scriventi annotavano le terghe ed i modelli delle auto in divieto di sosta.”

Ora passo a spiegarvi ciò che mi fa incazzare:

1 – dopo il passaggio della pattuglia la circolazione non ha avuto nessun beneficio dal loro intervento.

2 – non avendo lasciato nulla sul parabrezza di nessuna delle molte auto, chi non sapeva del divieto ha continuato a parchieggiare dove non poteva e magari nel tempo ha collezionato qualche altro verbale.

3 – se ci sono così tante macchine parcheggiate alle 00.10 di un venerdi di gennaio … non sarà mica che c’è un problema di parcheggi in quella zona??? perchè invece di vessare come sempre gli automobilisti non si cercano delle soluzioni?

4 – dove parcheggio se le vie attorno sono piene di macchine, il benzinaio (chiuso a quell’ora) ha messo la catena davanti all’area di servizio, se lo store che è di fronte CHIUDE CON LA SBARRA il suo parcheggio!!!

5 – se davvero non volete che parcheggi su una pista ciclabile (poco segnalata) METTETE DEI PALETTI!!! Vedrete che nessuno ci parcheggia più ed i ciclisti saranno anche più sicuri.

6 – se avevate il tempo di annotare targa e modello DOVEVATE avere il tempo anche di lasciarmi il verbale sul parabrezza!! O forse pioveva e non volevate bagnarvi le voste divise??

7 – nel segnare targhe e modelli siete andati a passo d’uomo su una delle arterie principali della città e AVETE INTRALCIATO IL TRAFFICO (vi ho visto anch’io con i miei occhi più di una volta!!!).

8 – a causa della vostra pigrizia (il non aver lasciato nulla sul parabrezza) oltre al verbale devo sostenere costi per 10,69 eur per spese d’accertamento e notifica … oltre al bollo di 1,10 eur di spese postali all’atto del pagamento. Dieci euro per mandare una lettera all’interno della stessa città!!!! LADRI.

Concludendo i vigili urbani sono iene in cerca di prede da sbranare e spolpare. E pensare che dovrebbero essere al servizio del cittadino e cercare di migliorare la circolazione stradale con il loro intervento. Invece sono al soldo del sindaco che li sguinzaglia quando deve fare cassa.

IO NON SONO AMICO DEI VIGILI URBANI.

9 giugno 2010 Posted by | Società | , | 2 commenti

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: